Tabella

La provincia di Latina ha guadagnato tre posizioni rispèetto al 2019 ma rimane sempre in fondo nella classifica annuale sulla “Qualità della Vita” di ItaliaOggi e Università La Sapienza di Roma, in collaborazione con Cattolica Assicurazioni.  Quella di Latina sale all’85esimo posto tra le 107 province presenti nella classifica giunta quest’anno alla sua 22esima edizione. Sul gradino più alto del podio c’è Pordenone davanti a Trento e Venezia, mentre fanalino di coda è Foggia; insieme a lei a chiudere la classifica Crotone e Agrigento E’ stato spuegato il senso della classifica: “Deludono le grandi aree urbane: per trovare Milano bisogna scendere alla posizione 45 (era 29ª); Roma è al 50° posto (ma in risalita dal 76°), Torino al 64° (dal 49°) Napoli è in coda (103ª, era terzultima)”. Sono nove le dimensioni d’analisi prese in considerazione per stilare la classifica finale (affari e lavoro, ambiente, sicurezza sociale, istruzione formazione capitale umano, popolazione, reddito e ricchezza, reati e sicurezza, sistema salute e tempo libero), articolate in 16 sottodimensioni e ben 85 indicatori. Nella classifica di quest’anno viene spiegato da Italia Oggi, era impossibile non prendere in considerazione anche gli effetti della pandemia da coronavirus: “Si è scelto di conferire un maggiore realismo inserendo nella dimensione della sicurezza sociale tre indicatori sulla mortalità e sull’incidenza dei casi registrati di Covid-19”. Prendendo in considerazione le dimensioni di analisi, la provincia di Latina fa registrare performance migliori in quasi tutte rispetto allo scorso anno. E’ al nono posto in quella denominata “popolazione” guadagnando una posizione rispetto a 12 mesi fa, e al 23esimo in “sicurezza sociale” (lo scorso anno era al 65esimo). E ancora è 63esima per il “tempo libero” e dieci posizioni più in basso per “reddito e ricchezza” (lo scorso anno era 79esima). Ancora per “reati e sicurezza” è in 77esima posizione perdendone 8 rispetto a 12 mesi fa, e in 79esima per “istruzione e formazione” (un anno fa era in 81esima). Resta in fondo alla classifica per “ambiente” e “affari e lavoro” dove occupa rispettivamente l’85esimo e l’87esimo posto pur guadagnando nella prima 11 posizioni e 12 nella seconda. La performance peggiore arriva nella dimensione “sistema salute” dove la provincia di Latina si piazza al 93esimo posto pur migliorando rispetto al 100esimo dello scorso anno. Guardando la situazione in tutto il Lazio, la performance migliore è quella di Rieti che si piazza al 37esimo posto, seguita da Roma al 50esimo; poco meglio di Latina fa quella di Viterbo all’84esimo posto, peggio Frosinone in 87esima posizione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui