Il Covid19 in Italia non vuole saperne di arrestarsi. I casi di positività al coronavirus crescono di giorno in giorno ed è per questo che le terapie intensive stanno man mano iniziando e non poco a faticare.

Nel corso delle ultime ore, Aaroi-Emac il sindacato degli anestetisti ha lanciato l’allarme personale per quanto riguarda appunto le terapie intensive: stando a quanto rivelato mancano 4mila specialisti.

E cosi, aspettando che le misure del governo inizino, lo si spera, a produrre i primi effetti positivi, l’impennata dei contagi rischia a breve di mettere per davvero KO i reparti di emergenza per la scarsa disponibilità di non solo posti letto, ma anche operatori.

“Si potrebbero chiamare ulteriori specialisti dal profilo equivalente, le parole degli addetti a lavori. Vedremo che succederà nei prossimi giorni.

Lupin
Author: Lupin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui