Carabinieri

Nella notte tra il 9 e il 10 gennaio sono scattati ad Aprilia da parte dei carabinieri del reparto territoriale, grazie alla chiamata giunta al 112 per segnalare una lite familiarfe. I militari hanno raggiunto l’abitazione indicata e arrestato in flagranza di reto un 32enne originario di Albano Laziale, in provincia di Roma, per i reati di minaccia aggravata e maltrattamenti in famiglia. Vittime dell’uomo erano la compagna 35enne e i tre figli minori della coppia. Un secondo arresto è avvenuto nella mattinata del 10 gennaio, a carico di un 31enne di Aprilia. Il provvedimento è stato eseguito sulla base di un’ordinanza firmata dal gip del tribunale di Latina come aggravamento della misura cautelare del divieto di avvicinamento. Il 31enne, per il quale era stato disposto il divieto di avvicinamento alla madre 72enne, aveva violato la disposizione e ora è destinatario di una misura cautelare in carcere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui