Interrogazione di Coluzzi sulla ZTL di Latina

Centro di Latina

Qualcuno lo ha già dimenticato ma in realtà un consiglio comunale sulla ZTL è stato fatto che ha avuto anche una discussione piuttosto animata. Infatti era il 4 ottobre il giorno dell’infuocato consiglio comunale sulla Ztl. Per trovare un punto di incontro tra i favorevoli alla riapertura delle strade e coloro che volevano tirare dritto con la pavimentazione, si era giunti ad un accordo. L’amministrazione si era impegnata ad istituire un Osservatorio per valutare gli effetti della Ztl, potenziare la mobilità sostenibile ed a dare nuova vita a Palazzo M e mercato annonario. La promessa era di tornare sei mesi dopo in consiglio per valutare i dati ottenuti. Il consigliere di opposizione Matteo Coluzzi si domanda che fine abbia fatto la promessa dell’osservatorio: “Oggi, a quasi cinque mesi dal dibattito in aula ed a soli trenta giorni dalla “deadline” prevista, cosa è stato concretizzato? Non si è riflettuto nelle sedi preposte su un nuovo sistema di mobilità dell’area e delle zone limitrofe. Non è mai stato cercato un confronto relativo al nuovo ruolo che potrebbero assumere i poli attrattivi innescando un sistema di rigenerazione diffusa del centro seppur derivante da interventi puntuali ma soprattutto, nonostante l’impegno preso all’unanimità, non risulta attivato alcun Osservatorio in grado di ascoltare coloro che realmente vivono questi luoghi e che dovrebbero essere i primi interlocutori. Cosa avremo da dirci tra un mese senza aver ascoltato la cittadinanza? E per “ascolto” intendiamo attraverso uno strumento tangibile aperto a tutti in maniera del tutto orizzontale, così come ci eravamo lasciati in quella seduta, magari ciò che negli altri Comuni viene definito “Urban Center” in grado di tramutarsi in un punto di riferimento per i cittadini sugli indirizzi e sulle prospettive di sviluppo e/o di recupero della propria città che gli appartiene.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *