Tribunale

Nella mattinata del 19 maggio è stato inmterrogato il 35enne di Maenza finito sabato agli arresti domiciliari per avere aggredito la madre dalla quale pretendeva denaro per acquistare la droga. C.V. è comparso davanti al giudice per le indagini preliminari Giuseppe Cario ed ha risposto alle domande del magistrato. L’uomo era stato arrestato dai carabinieri per tentata estorsione e lesioni. Assistito dall’avvocato Alessandro Pucci, l’uomo ha spiegato di avere agito sotto l’effetto di alcol e cocaina e di non ricordare nulla dell’aggressione alla madre per la quale si è detto dispiaciuto. Al termine dell’interrogatorio il gip ha convalidato l’arresto e confermato la custodia cautelare ai domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui