Intensificati i controlli sulla raccolta differenziata ad Itri

Il sindaco Fargiorgio

Nel corso del  mese di giugno si sono intensificati i controlli che l’Amministrazione Comunale di Itri, tramite gli organi preposti, sta effettuando sul territorio, anche dopo l’emanazione di due ordinanze sindacali, con cui sono state fissate prescrizioni ben precise in termini di raccolta rifiuti porta a porta e di corretta conduzione dei cani in luoghi pubblici. Durante il servizio svolto dalla Polizia Locale con l’ausilio degli Ispettori Ambientali Volontari Comunali, sono state elevate negli ultimi giorni ben 5 contravvenzioni a carico di altrettanti cittadini, che hanno violato le regole del corretto conferimento dei rifiuti, oltre a non aver osservato l’invito alla pulizia di terreni incolti. Dall’inizio dell’anno, sono già 21 i verbali elevati a carico dei trasgressori ed il numero potrebbe essere destinato a salire, specie in coincidenza con la stagione estiva, che registra, quasi fisiologicamente, una recrudescenza del fenomeno. L’Amministrazione Comunale di Itri si sta prodigando da tempo affinché siano raggiunti obiettivi importanti in tema di raccolta differenziata, ciò che ha condotto all’attribuzione di riconoscimenti a livello regionale, con il conferimento del primo premio nella categoria dei Comuni con fascia di popolazione tra 5000 e 15000 abitanti. Ha affermato il Sindaco Fargiorgio:  “Gli ottimi risultati che abbiamo raggiunto e che, mi auguro fortemente, continueremo a conseguire sono il frutto di un’attività e di un impegno corali, che coinvolge l’Amministrazione, la cittadinanza e la stessa società che gestisce il servizio della raccolta differenziata. Auspico che i risultati di eccellenza possano essere mantenuti consolidando ulteriormente una mentalità ed una corretta abitudine da parte dei cittadini, che nella stragrande maggioranza hanno recepito l’importanza, anche per una migliore qualità ambientale, della corretta differenziazione dei rifiuti”.  L’Amministrazione non ha esitato ad impiegare risorse da utilizzare nel settore ed infatti, dopo la creazione di un nucleo, con a capo il Vice Sovrintendente della P.L., Marianna De Simone (cui fanno riferimento gli Ispettori Ambientali Volontari Comunali), ha acquistato nuove fototrappole che verranno installate sul territorio, in alcuni punti nevralgici, per individuare i responsabili di abusi ed assicurarne poi la punizione secondo le disposizioni di legge.  Ha aggiunto il Sindaco:  “Preferirei tuttavia  che agli ottimi risultati, per i quali ringrazio sicuramente la Polizia Locale e l’Ufficio Ambiente del nostro Comune, si possa arrivare affinando e consolidando le corrette abitudini dei nostri cittadini, piuttosto che attraverso lo svolgimento di attività repressive, la cui validità ed efficacia comunque permane, anche in funzione deterrente”.

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *