Insulti all’organizzatrice del movimento della sardine a Latina

Logo sardine

 E’ un movimento che a Latina ha raggiunto in pochi giorni a contare oltre 4.500 iscritti e c’è già una data per la manifestazione, che è il 7 dicembre, con luogo e ora da organizzare. Cresce anche a Latina dunque la voglia di partecipare, come già accade in altre città italiane, ma cresce purtroppo anche l’odio, che si indirizza non solo genericamente a chi fa parte del movimento, ma colpisce soprattutto lei,Anna Claudia Petrillo,una giovane donna che ci ha messo la faccia e alla quale si deve l’organizzazione del movimento nel capoluogo. Anna Claudia, amministratrice del gruppo su Facebook, begli ultimi giorni è stata fatta oggetto diinsulti e commenti negativi, a cui però sono seguiti commenti di grande solidarietà. E’ lei stessa a scrivere sul gruppo: “Sardine! Stavolta parlo a nome mio. Volevo dirvi grazie! Grazie per i messaggi, commenti, post e articoli di supporto e conforto. Non ho letto i commenti sotto quelle pagine perché sono impegnata con gli altri ragazzi a trovare soluzioni per il 7 dicembre. Però sono commossa e ci tenevo a dirvi che non dovete preoccuparvi per gli insulti: scendiamo in piazza per dire basta a quel linguaggio. Devono darci forza. Leggiamo quegli insulti, facciamoli nostri e troviamo la motivazione per ritrovarci stretti come sardine in piazza il 7 dicembre”. Mi rimbalzano le offese sul mio aspetto, una donna che fa qualcosa fa sempre paura. Si sa. (Mi dispiace solo per i miei genitori che devono leggere tutto questo, scritto da chi, potrebbe essere un mio genitore). Ad ogni modo, voglio condividere un pensiero che facevo proprio poco fa: davvero strana questa Italia che quando ti insulta ti fa pensare di essere proprio dalla parte giusta! ️ Sardine, testa alta, avanti tutta! Il 7 dicembre saremo marea!”. 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *