Inizia con una vittoria e una sconfitta la stagione ufficiale dello Sporting Club Gaeta, in terra campana nel Torneo Città di Capua, che ha visto l’affermazione finale della Pallamano Benevento (A2), che si impone per 31 a 15 sullo Sporting Club Gaeta (Serie B) e 28 -24 sul Sun Endas Capua ( Serie B) mentre nell’ incontro per la seconda piazza lo Sporting Club di Gaeta batte con il punteggio di 28 -24 i capuani . Veniamo alla cronaca, inizia subito bene il Sun Endas Capua (serie B) che nel primo incontro contro i gaetani si portano subito in vantaggio di 4 reti. Lo Sporting Club Gaeta, che si presenta fortemente rimaneggiato rispetto allo scorso anno, per le assenze, per lavoro e impegni di studio di Uttaro, Pantanella, Capomaccio, D’ Ovidio, Della Valle Antonio, Curcio, Maggiacomo, Macera Luca, Macera Giampiero che causa la situazione contingente non hanno ancora dato la loro disponibilità definitiva per partecipare a questa nuova stagione agonistica, trava in Usai, Ponticella e compagni la giusta motivazione, lentamente si scuotono e incominciano un lento recupero fino ad arrivare a chiudere il primo tempo in vantaggio per 13 – 12. L’ incontro, sempre in equilibrio, vede i giovani capuani, dell’ ex Pero Veraia, che cercano con Affinito Cristian di aggiudicarsi l’ incontro, con un gioco veloce e ficcante e la maggiore esperienza di Ciccolella, Panzarini Andrea e Della Valle Fabio, che cerca di arrestare e contenere tutta questa energia. Nella seconda frazione molti errori dei gaetani, che evidenziano chiaramente la mancanza di precisione causa la poca esercitazione con la palla e la possibilità di poter fare dei tiri in porta, per la frana che impedisce loro di poter utilizzare anche il campo di calcetto all’ aperto per potersi allenare in un spazio quadrato. Ma grazie alle parate di Panzarini Claudio e di Clima Erasmo e alla voglia di vincere dei veterani e dei giovani Colacicco e Cretella permettono allo Sporting di aggiudicarsi l’ incontro con il punteggio di 28 -24. Nella seconda partita disputata dopo 20 minuti di riposo, la carenza fisica e la superiorità tecnica della Pallamano Benevento, che si è aggiudicato l’ incontro per 31 – 15, ha fatto la differenza anche se lo Sporting Club non si è sentito mai domo e ha lottato fino alla fine con Usai e Ciccolella che hanno retto, fisicamente, per l’intero incontro, mentre Ponticella, Panzarini Andrea e gli altri alle prese con una pesantezza muscolare, superata solo grazie ad una rotazione sistematica ogni 10 minuti dei diversi giocatori. Nel terzo incontro tra Capua e Benevento si sono imposti i beneventani, con molta difficolta sui giovani capuani, causa sicuramente il caldo e la stanchezza accumulata nell’ incontro contro i gaetani. Il Sun Endas Capua stava facendo il colpaccio, tanto che a due minuti dalla fine dell’ incontro erano in svantaggio di solo due reti ma con un uomo in più, ed è stata solo per la loro precipitazione di andare a tiro che ha permesso ai beneventani di chiudere l’ incontro su 28 – 24. Ha affermato il presidente Franco Antetomaso: ” Sono orgoglioso di questi ragazzi che nonostante non riescono ad allenarsi a pallamano per la situazione contingente che stiamo vivendo da due anni, stanno mostrando tutto l’ amore e la passione che li lega a questo sport, senza mai arrendersi e indietreggiare di un metro, in silenzio e senza mai lamentarsi continuano a lottare per raggiungere il loro obiettivo “ riportare la pallamano gaetana dove merita ed è sempre stata . Adesso causa la mancanza di uno spazio, e il fatto che non possiamo utilizzare neache il campo di calcetto all’aperto, abbiamo perso tutto il lavoro fatto sugli under 10, che lo scorso anno si erano avvicinati alla pallamano. Sento pertanto di dire a questi ragazzi e a quei Under 10 di non allontanati e di avere ancora un po di pazienza perché MANCA ANCORA POCO TEMPO PER ARRIVARE ALLA META.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui