Guardia di Finanza

C’è stata una maxi operazione della Guardia di Finanza che è partita da Milano e arrivata anche nella provincia pontina. I finanzieri del comando provinciale di Milano, hanno dato esecuzione a due decreti di sequestro preventivo per 36milioni di euro nei confronti di 88 società coinvolte a vario titolo nella commissione di plurimi reati tributari in materia di indebite compensazioni d’imposta. Gli indagati in tutta Italia sono 103, tra rappresentanti legali delle società e professionisti.  L’operazione Take Over è arrivata anche sul territorio di Latina, dove risulta indagata una commercialista di Terracina coinvolta nel sistema di indebite compensazioni di imposta per una somma pari a oltre 700mila euro. L’inchiesta è scatura da una segnalazione dell’Inps relativa a un’anomala operatività di compensazione di crediti e debiti d’imposta, perpetrata attraverso la presentazione dei modelli F24. I successivi accertamenti hanno permesso di ricostruire un articolato meccanismo di evasione dei debiti previdenziali ed erariali, posto in essere da soggetti economici residenti prevalentemente in Lombardia (soprattutto concentrati a Milano), Lazio, Piemonte, Campania ed Emilia-Romagna. Le attività investigative hanno consentito di rilevare un diffuso e consolidato meccanismo di evasione perpetrato facendo ricorso all’istituto del cosiddetto accollo fiscale.  Tra i soggetti deferiti all’Autorità Giudiziaria, oltre ai legali rappresentanti delle società coinvolte, è emersa la centralità di ricorrenti professionisti, portatori del know-how, che hanno agito con modalità seriali, rappresentando il collegamento tra le sedici società accollanti e le ottantotto diverse società debitrici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui