Lavori

Nei giorni scorsi il Comune di Sezze ha incontrato il team di Acqualatina in merito al piano operativo di recupero delle perdite idriche sulla rete comunale.

I lavori, che verranno avviati a breve, permetteranno di ottimizzare il servizio su tutti i 260km di rete comunale, con interventi per il monitoraggio e il controllo in tempo reale di perdite e pressioni, e di sostituire condotte ammalorate su 9-12km, con un recupero previsto di circa 500.000 metri cubi di acqua all’anno. Ha affermato il presidente di Acqualatina Lauriola: “Queste attività si attestano come supporto indispensabile per l’ottimizzazione del servizio offerto ai cittadini. Quello del recupero perdite è il nostro progetto di punta, da anni, e questi interventi si pongono in continuità con il lavoro svolto sinora in gran parte dell’Ato4”. Ha dichiarato il sindaco di Sezze Lucidi: “Il confronto che si è aperto tra la nuova Amministrazione Comunale di Sezze e Acqualatina è stato particolarmente positivo. L’impegno del Gestore nel rendere maggiormente efficiente il nostro vetusto impianto idrico è un segnale davvero importante. Sapere che sui 260 chilometri di acquedotto comunale si riuscirà a sistemarne tra i 9 e i 12km, con una notevole riduzione delle perdite idriche, ci fa ben sperare anche per i problemi di approvvigionamento idrico che diverse zone della città patiscono soprattutto durante la stagione più calda dell’anno. È un primo ma importantissimo passo per garantire un sempre più efficiente servizio alla cittadinanza, e mi auguro che l’attenzione di Acqualatina nei confronti della città di Sezze resti sempre alta”.  E’ intervenuto Ennio Cima, Direttore tecnico-operativo di Acqualatina: “Con queste azioni,si prevede un recupero di oltre il 10% dell’acqua attualmente dispersa, un risultato che rappresenta un traguardo importante all’interno di un percorso più ampio.”

IL RECUPERO PERDITE IDRICHE SU TUTTO L’ATO4

Tali attività si inseriscono nel più ampio progetto di recupero perdite idriche di Acqualatina che coinvolge tutti i Comuni dell’Ato4.

L’impegno sin qui profuso dalla Società sul contrasto alle perdite ha portato a risultati notevoli: nel solo Sud  Pontino, area fortemente impattata dalle perdite e in cui, dunque, si sono maggiormente concentrati gli interventi, vi è stato un recupero di circa 3 milioni di metri cubi l’anno d’acqua prima dispersi, grazie a investimenti realizzati per quasi 6 milioni di euro sui circa 8 attualmente appaltati per tale scopo.

Sulla base dei risultati ottenuti e di un’articolata progettazione delle attività su tutto l’ATO, la Società, coadiuvata dall’ATO4, ha richiesto e ottenuto un cofinanziamento statale, frutto dell’attuazione di un Accordo di Programma sottoscritto da Ato4, Regione Lazio e Ministero dell’Ambiente: 10 milioni di euro che la Società investirà sulle reti di 9 Comuni del territorio, ammodernando circa 70km di condotte obsolete e recuperando circa 6 milioni di litri di acqua all’anno.

Su questo progetto, nelle prossime settimane la Società incontrerà i Sindaci degli altri Comuni coinvolti, mentre le squadre tecniche sono già al lavoro per avviare, in modo progressivo su tutti i Comuni, le attività di mappatura delle reti propedeutiche agli interventi veri e propri.

Gli interventi tecnici richiederanno temporanee interruzioni idriche e circoscritti impedimenti alla viabilità, che verranno preventivamente comunicati dal Gestore e dai Comuni.

L’ACCORDO DI PROGRAMMA

Il supporto finanziario permetterà di investire, nei prossimi mesi, 10 milioni di euro esclusivamente su tale progetto e nelle aree del territorio che presentano maggiori dispersioni, con un recupero totale previsto del 10% dell’acqua dispersa.

Le attività si estenderanno su 9 Comuni:

  • Area Nord: Anzio, Nettuno e Cisterna di Latina
  • Area Centro-Nord: Sezze, Priverno e Latina
  • Area Centro-Sud: Fondi, Terracina e San Felice Circeo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui