Vigili del Fuoco

Nella notte del 12 maggio a Pomezia per un incendio divampato in un appartamento. L’allarme è scattato poco prima delle 2 facendo mettere in moto subito la macchina dei soccorsi. Sul posto, al civico 29 di via Federico Confalonieri, sono intervenuti i vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento del rogo con la squadra 5A, un’autoscala AS22, due autobotti AB13 e AB22, insieme anche ai carabinieri della locale Compagnia. Le fiamme sono divampate all’interno di un appartamento che si trova al sesto piano di una palazzina su otto livelli; i due occupanti, una donna di 72 anni ed il figlio di 40 anni, sono riusciti ad uscire di casa scendendo poi in strada; lievemente intossicati dal fumo sono stati soccorsi e poi trasportati all’ospedale Sant’Eugenio. Nel frattempo, nel corso delle operazioni di spegnimento dell’incendio, sono stati fatti evacuare anche gli inquilini dei due piani superiori a quello dove si torva l’appartamento in cui sono divampate le fiamme e successivamente dichiarato inagibile. Soccorsa anche una donna di 68 anni impossibilitata a scendere le scale, poi portata all’ospedale Sant’Anna di Pomezia per un principio di intossicazione. Medicato sul posto anche un carabiniere per il troppo fumo inalato. E’ durato circa due ore l’intervento dei vigili del fuoco prima di avere ragione delle fiamme; si lavora per accertare l’origine del rogo che sembra essere divampato in cucina, e le cui cause sarebbero da ricondurre ad un corto circuito. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui