banner 728x90
L’ing. Maurizio Liberati

Cambio della guardia al comando dei Vigili Urbani a Latina: Librati lascia il comando per un nuovo incarico a Roma. Ma lascia con un bilancio degli interventi effettuati quest’anni dai suoi Vigili:  “Latina supererà quest’anno i 10 mila interventi e ha bisogno di un organico superiore. Servono almeno 50 uomini in più”.L’ing. Maurizio Liberati lascia per andare ad occuparsi della sicurezza della Camera dei Deputati dove qualcuno lo ha preceduto di pochi mesi: “Un destino comune con il Questore Giuseppe De Matteis. Eravamo arrivati a Latina a breve distanza e ora ci ritroveremo a Roma, nello stesso posto”. Il capo dei Vigili del Fuoco di latina lascia traendo un bilancio di questa estate segnata da incendi che hanno devastato il territorio e di cui resta traccia nel paesaggio. “Un’estate quasi da catastrofe naturale, ma causata dall’uomo. Una situazione veramente grave, uno scempio colposo e doloso. Tra le cause colpose ci metto anche la stupidità e l’ignoranza di chi appicca il fuoco senza rendersi conto di quali danni potrà provocare. Le persone devono rendersi conto della gravità della situazione”. Il bilancio parla di oltre tremila interventi solo per l’emergenza incendi in provincia di Latina. Il Comandante Liberati ha spiegato che oltre al capoluogo le zone più colpite sono state Terracina, Norma, Prossedi, Roccagorga, Fondi e Itri: “Troppi i terreni lasciati incolti. Bisognerà tenerne conto il prossimo anno, è necessario prevenire”. Liberati ha salutato i suoi uomini e sarà dal 30 agosto a Roma. Al suo posto arriverà una donna, la seconda alla guida del Comando Provinciale di Latina, dopo Cristina D’Angelo. Dal 14 settembre prenderà servizio l’ingegner Clara Modesto. Liberati lascia Latina con un pensiero bello: “Quella di Latina è stata un’esperienza che porterò nel cuore”.

 

banner 728x90