Inaugurazione

Qualche tempo fa l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato aveva fatto, con le istituzioni pontine, un sopralluogo nella struttura vuota dell’ex Rossi Sud. Sembrava quella giusta per creare un grande hub vaccinale nel capoluogo, ma c’era una certa preoccupazione per la gestione dell’allestimento e dei tempi. Ha commentato l’assessore tornandoper l’inaugurazione ufficiale: “Oggi possiamo dire che la sfida è vinta. Questo è uno degli hub non solo più importanti del sud della regione ma è uno dei più importanti della nostra regione”.  Taglio del nastro ufficiale, alla presenza di tutte le autorità cittadine e provinciali, dalla direttrice della Asl Silvia Cavalli al prefetto Maurizio Falco, dal sindaco di Latina Damiano Coletta al presidente della Provincia Carlo Medici fino al questore, comandante dei carabinieri e comandante della guardia di finanza. La struttura è entrata in realtà in funzione giò da diverse settimane ma ora, con i lavori di adeguamento della Provincia e l’allestimento interno della Croce Rossa, si appresta ad entrare a pieno regime raggiungendo presto la soglia delle 2mila dosi giornaliere: “La nostra regione domani raggiungerà un obiettivo per noi significativo un adulto su due avrà avuto almeno una dose di vaccino. Domani avremo raggiunto il 50% delle prime somministrazioni per la fascia di età dai 18 anni in su. Oggi abbiamo superato 3 milioni 300mila somministrazioni, la campagna a giugno dovrà avere un’accelerazione: abbiamo oltre 2 milioni di prenotazioni. Oggi siamo partiti anche qui con maturandi e dobbiamo subito andare verso il salto di qualità importante di mille vaccinazioni al giorni che dovranno essere fatte qui. Preparatevi – dice poi l’assessore rivolgendosi alle decine di volontari della Cri – Avrete ormai poche ore per vedere queste sedie parzialmente occupate. Vi dovete abituare a vederle tutte occupate. Dobbiamo utilizzare giugno e luglio per imprimere una forte accelerazione. Oggi partiamo con la rete delle farmacie anche qui a Latina e domani partiremo anche l’open week per una settimana per gli over 18. Oggi qui è la presenza dello Stato che è importante, questo è il messaggio che voglio dare. Noi questa partita la vinciamo perché siamo forti, non ci siamo mai fermati e dobbiamo arrivare all’obiettivo entro la fine di luglio di aver vaccinato l’80% della nostra popolazione”. Ha commentato il direttore generale della Asl Latina Silvia Cavalli: “Siamo particolarmente orgogliosi di questa inaugurazione che si è potuta avere grazie alla grande collaborazione della Provincia che ci ha messo a disposizione questo sito e ci ha supportato per la sua riqualificazione. Ringraziamo la Croce Rossa che ha provveduto a tutto l’allestimento interno e gestirà questo hub vaccinale. Una struttura enorme che può raggiungere numeri notevolissimi. Ringrazio tutto il personale sanitario coinvolto nelle vaccinazioni e in tutte le restanti attività e sta vivendo un periodo estramamente impegnativo”. Parole di soddisfazione sono state espresse anche dal prefetto Maurizio Falco, dal presidente della Provincia Carlo Medici e dal sindaco Damiano Coletta. “Se paragoniamo marzo del 2020 a giugno del 2021. Se oggi siamo qui a inaugurare un hub vaccinale di questa portata vuol dire che di strada ne è stata fatta. Ognuno ha fatto la sua parte”. Poco prima l’assessore, insieme al sindaco di Aprilia Antonio Terra e alla direttrice Cavalli aveva inaugurato anche il centro vaccinale dell’AbbVie proprio ad Aprilia, che entra in funzione sia per vaccinare i cittadini sia per le somministrazioni ai dipendenti dell’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui