Porticciolo Caposele di Formia
Porticciolo Caposele di Formia
Barca Carburex di Alessandro Burzi
Barca Carburex di Alessandro Burzi

Nella fase invernale della seconda manche del Campionato invernale del Golfo di vela, cominciata l’8 gennaio, nella seconda manche ha determinato i seguenti vincitori:

  • Nella categoria IRC, classe Crociera, la prima classificata è la barca ETA BETA dell’armatrice Maria Letizia Grella del Club Nautico Caposele con 4 punti; la seconda barca, ISIDE, dell’armatore Mauro Travaglione del Yacht Club Gaeta con 9 punti, la terza, CRISTINA, dell’armatrice Laetitia Masi con gli stessi punti della ISIDE, per cui la classifica generale vede la comando ETA BETA con 10.5 punti, seguita da CRISTINA con 14.5 punti e la terza classificata ISIDE con 19 punti.
  • Nella categoria IRC, classe Regata, sempre per quanto riguarda la seconda manche, vede vincitrici la GLOBULO ROSSO – CARBUREX dell’armatore Alessandro Burzi del Yacht Club Gaeta con 4 punti, seguita da VLAG dell’armatore Luca Baldino del Club Nautico Caposele con 9 punti e la terza LOUCURA – ZENTRUM CASSINO dell’ armatore Federico Roncone con 12 punti. In questa classe la classifica vede al comando la GLOBULO ROSSO – CARBUREX con 12 punti, seconda la LOUCURA – ZENTRUM CASSINO con 15.5 punti e terza la VLAG con 22 punti.
  • Nella categoria ORC la seconda manche vede per il momento vincente la barca VLAG con 5 punti, la seconda piazza a vantaggio della barca GLOBULO ROSSO – CARBUREX con 6 punti e la terza posizione della barca LOUCURA – ZENTRUM CASSINO con 12 punti. La classifica premia con un ex aequo VLAG e LOUCURA – ZENTRUM CASSIMO con 13.5 punti.

In occasione della penultima regata di questo campionato, abbiamo incontrato Alessandro Burzi, l’armatore della GLOBULO ROSSO – CARBUREX, al quale abbiamo chiesto l’andamento del campionato:

“ Noi abbiamo fatto una prima parte del campionato invernale con vela di prova, perché il campionato invernale si divideva in due manche sostanzialmente, una fino a Natale e la seconda manche iniziata a gennaio e la stiamo correndo ancora adesso. La prima manche abbiamo testato una nuova vela e onestamente il test è andato male, quindi fino a Natale eravamo in terza posizione, poi siamo ritornati alle vele simmetriche, che sono quelle con le quali regatiamo solitamente e abbiamo inanellato, chiaramente, su cinque regate quattro primi posti e un secondo che ci hanno portato in testa alla classifica. Per noi il campionato invernale è un momento di test in vista delle regate più importanti che andremo a fare già da marzo.”

Lo stesso Burzi ha continuato dicendo che “abbiamo vinto l’anno scorso tutte le regate nazionali ed internazionali alle quali abbiamo partecipato, abbiamo vinto la Giralia Rolex Cup di classe, che è una regata che parte da St. Tropez, gira Capo Corso e finisce a Montecarlo, questo per far capire il livello delle competizioni. Io mi sono laureato Armatore dell’anno, a settembre scorso sono stato premiato a Genova ed attualmente la barca è in lizza per il titolo di Velista dell’anno, una manifestazione che annovera tra i candidati anche Giovanni Soldini ed altri di questo livello. Noi possiamo tranquillamente pensare alla nostra barca come una delle 4-5 barche più forti in Italia.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui