Un workshop per illustrare un nuovo modo, una nuova via per fare il turismo, che mette in risalto i nuovi mezzi di comunicazione sociale, ossia i social, che se possono essere utilizzati bene, possono portare indubbiamente un grande beneficio. E nerlla residenza alberghiera che ha un qualcosa di veramente innovativo non solo per la metodologia della costruzione dell’edificio in senso stretto, ma anche un modo di gestione innovativo, il presidente dell’Ente Parco Riviera d’Ulisse Caermela Cassetta ha voluto presentare nel suo intervento introduttivo questo progetto, quello dell’influencer marketing. E’ un progetto che porta il nome di “Ulisse experience”, partito lo scorso anno e che ha un periodo tempèorale di cinque anni. Questo è un nuovo modo di fare turismo, e questo lo si è visto in particolare lo scorso anno in quanto la pandemia del Covid ha messo a dura prova l’aspetto della comunicazione, ossia il lockdown ha permesso di scoprire un nuovo modo di comunicare con l’utilizzo dei social. E sulla base di un primo incontro che c’è stato lo scorso anno con Vacanze pontine nel tavolo del turismo della Provincia di Latina, ci si è incontrati prima di andare alla Borsa Italiana del Turismo di Milano del 2019. la Cassetta, prima di questo incontro, ha spioegato che si era incuriosita in un tempo precedente su quello che aveva fatto la Regione Puglia, che ha creato un soggetto di marketing turistico, ed era riuscita ad influenzare dei territori che non erano conosciuti a sufficienza e quindi a promuoverli per riuscire a far arrivare moltissimi turisti in quelle zone. Su questo presupposto si è creato, appunto, questo tavolo con Vacanze Pontine, il presidente dell’Ente Parco Riviera di Ulisse e il Presidente della Provincia di Latina Carlo Medici e la Regione Lazio, in quanto si è sfruttato il lavoro della legge 13 che è la nuova legge regionale sul turismo, e si è partito su questo progetto. E’ un progetto pilota della regione Lazio che riesce ad utilizzare questi nuovi modi di fare turismo ed è un motivo di orgoglio, come ha affermato la stessa Cassetta, perché ha detto che spesso le cose, secondo un normale luogo comune da pensare, posspono avvenire con il passaparola come era un tempo, ma con l’era dei social questo non è più così. E sono emblòematici i risultati venuti fuori lo scorso anno, con un miliomne di persone raggiunte sui social, due milioni di visualizzazioni e 100mila persone coincolte nelle cose che sono state fatte attraverso i social media. E il presidente Carmela Cassetta ha presentato il trio di relatori che ha fondato questo sistema di comunicazione, Francesco Montefusco, il presidente dell’Associazione Vacanze Pontine, Amedeo Cirilli consigliere e Roberto Ruscetta che è il segretario. Questa associazione è diventato un partner imprescindibile di questo progetto per far esplodere in tempi relativamente brevi la richiesta di turismo nella Riviera d’Ulisse.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui