Il taglio del nastro alla Mostra agricola di Campoverde

Inaugurazione

Il 25 aprile c’è stato il taglio uffi8ciale del nastro dell’edizione 2019, la 34esima, della Mostra Agricola Campoverde. L’inaugurazione presso l’area fiere nella frazione di Aprilia, ha visto la partecipazione di Cecilia Nicita e Johnny Passa, presidente e direttore della Tre M società organizzatrice della fiera, del sottosegretario di Stato al Lavoro, Claudio Durigon, del senatore di Fratelli d’Italia Nicola Calandrini, del sindaco di Aprilia Antonio Terra e dell’Amministrazione comunale; in rappresentanza della Provincia c’era il consigliere Domenico Vulcano e dalla Regione i consiglieri Righini, Pernarella e La Penna, insieme ai rappresentanti dei Comuni di Rocca Massima, Cisterna, Terracina.  Ha spiegato il sottosegretario Claudio Durigon:  “Questa fiera significa anche lavoro e indotto in una provincia in cui l’agricoltura è ancora un settore fondamentale dell’economia locale”. Ad accogliere le autorità c’erano gli sbandieratori di Cori e una delegazione della Rievocazione storica del passaggio di Innocenzo XII a Carroceto, che sfileranno ad Aprilia il 28 aprile, i carabinieri a cavallo, i Butteri delle Paludi pontine. Grande affluenza di pubblico per la prima delle cinque giornate di evento, che si terrà fino al 28 aprile e poi ancora il primo maggio: quattro ettari di mostra mercato, enogastronomia, florovivaismo, show cooking, spettacoli di stuntman, equestri e di falconeria. Domani l’appuntamento è con le scuole del territorio: l’associazione Avis accompagnerà gli studenti degli istituti comprensivi che verranno a visitare la Fiera gratuitamente. Da non perdere tutti i giorni, mattina e pomeriggio, le acrobazie dello Stunt Drivers Team, uno spettacolo nello spettacolo; i butteri delle paludi pontine, le scuole di addestramento cinofilo Torre del Vajanico e Tobyas Popovici. Nell’area vivaistica allestita dal mercato dei fiori di Campoverde è stato collocato un vagone postale del 1933, presente il giorno in cui Benito Mussolini inaugurò la stazione di Latina Scalo.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *