Damiano Coletta

Un anno difficile e tormentato per via del covd, e per questo iol sindaco di Latina Coletta in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook, ha voluto ringraziare gli studenti per come hanno affrontato l’anno scolastico: “Un anno davvero molto duro per le ragazze e i ragazzi, le bambine e i bambini della nostra città.  Ci siamo accorti di quanto siano importanti le lezioni in presenza e di quanto la scuola sia centrale nel nostro Paese. Godiamoci l’estate, godetevi queste meritate vacanze. Oggi è l’ultimo giorno di un’annata dura e pesante. Desidero ringraziarvi per il vostro impegno e per esserci sempre stati. E ringrazio il lavoro fatto dai vostri insegnanti. Ci siamo accorti di quanto sia importante la scuola in presenza, proprio quando ce l’hanno tolta. Verrà sicuramente un tempo migliore, da questa estate ne godremo i benefici. Di questa esperienza sono sicuro che farete tesoro, vi renderà tutti molto più forti. Buona estate”. E’ arrivato anche il messaggio è arrivato anche dall’assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Latina Gianmarco Proietti: “L’ultimo giorno di scuola è un giorno di festa. Voglio ringraziare tutti gli studenti, uno per uno, per il loro entusiasmo comunque esternato, per quel “voglio tornare a scuola” ripetuto durante le quarantene, per la pazienza quando sembrava non ci fosse comprensione, per la forza di accendere quel video quando non avresti voluto far vedere dov’eri, per la tenacia di ascoltare quella lezione così monotona forse perché davanti al video. E voglio dire grazie anche a tutti gli insegnanti che hanno dovuto e voluto riorganizzare tutto il loro lavoro, ricalibrare tutta la loro esperienza per poter essere “vicini” anche quando si era lontani. E voglio ringraziare soprattutto chi si è reso conto dell’importanza del proprio ruolo nella vita di ciascun bambino, adolescente o giovane, perché il lavoro dell’educatore non è una professione come le altre, ma è fatta di relazione e cura che nessun protocollo può formalizzare nei dettagli. Voglio dire grazie anche tutti i dirigenti scolastici che si sono caricati ancora una volta di una mole faticosissima di responsabilità e sono andati avanti guidando il personale e gli insegnanti attraverso un servizio indiretto ma sempre rivolto agli studenti. Grazie anche a tutto il personale sempre presente perché la scuola potesse continuare ad essere quel luogo educativo di cui nessuno può e deve farne a meno”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui