Il santo dell’ 11 febbraio: Beata Vergine Maria di Lourdes


La grotta della apparizioni della vbBeata Vergine Maria a Lourdes

L’11 febbraio si celebra la memoria della prima apparizione della Madonna alla giovane Bernadette Soubiroux presso la grotta di Massabielle di Lorudes, avvenuta nel 1858, dopo quattro anni dalla proclamazione del dogma dell’immacolata Concezione  da parte di Pio IX. Dall’11 febbraio fino al 16 luglio la Madonna appare ben 18 volte, definendosi “l’Immacolata concezione”, legittimando così il dogma con al sua dolce presenza, e invitando alla conversione e alla preghiera. Queste apparizioni vengono riconosciute ufficialmente dalla Chiesa nel 1862: “Apparendo a Bernadette nella grotta di Massabielle, la Vergine Maria avviò un dialogo tra Cielo e terra, che si è prolungato nel tempo, e dura tutt’ora…. Questo dialogo non può limitarsi alle parole, ma deve tradursi in un camminare con lei nel pellegrinaggio della fede, della speranza e dell’amore” (San Giovanni Paolo II, Parole del Santo Padre durante la Processione aux flambeaux, 14 agosto 2004). “La preghiera del Rosario, così cara a Bernadette e ai pellegrini di Lourdes, concentra in sé la profondità del messaggio evangelico. Ci introduce alla contemplazione del volto di Cristo. In questa preghiera degli umili noi possiamo attingere grazie abbondanti.” (Benedetto XVI, Omelia, 14 settembre 2008). Ancora oggi, oltre cinque milioni di fedeli di tutto il mondo si recano ogni anno a Lourdes per pregare e riaccendere la speranza. Nel 1993 San Giovanni Paolo II collega a questa data la Giornata Mondiale del Malato.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *