San Sisto II

Sisto II, di origine greca, fu eletto papa il 30 agosto del 257. E’ definito “sacerdote buono e pacifico” da san Cipriano. La sua elezione coincide con l’abbandono da parte dell’imperatore Valeriano della tolleranza verso i cristiani, con il conseguente avvio di un comportamento persecutorio nei loro confronti. Il suo pontificato viene drammaticamente interrotto nel 258. Mentre sta celebrando l’Eucarestia nel cimitero di Callisto, il santo viene prima arrestato e poi decapitato sul posto insieme ai sei diaconi che l’assistono. Un altro diacono, Lorenzo, viene ucciso tre giorni dopo sulla via Tiburtina. Dopo il suo martirio la sede di Pietro rimane a lungo vacante, perché la dura e sistematica persecuzione anticristiana porta disorientamento e dispersione tra il clero.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui