Il santo del 31 dicembre: San Silvestro I papa


San Silvestro e Costantino

Silvestro visse nel periodo di passaggio tra le ultime persecuzioni e l’epoca della pace inaugurata dall’imperatore Costantino e fu papa per oltre un ventennio, dal 314 al 335. Il suo fu un pontificato tranquillo perché il predecessore, san Milziade, aveva organizzato la  Chiesa e si era assicurato l’appoggio dell’imperatore Costantino. Dovette però affrontare le intromissioni di quest’ultimo nelle decisioni ecclesiastiche e religiose: spesso l’autorità papale veniva eclissata da quella imperiale. Silvestro ebbe comunque un ruolo decisivo nel passaggio della Roma pagana alla Roma cristiana. Sotto il suo pontificato si celebrò il grande concilio ecumenico di Nicea (325), che proclamò contro l’eresia ariana la fede nella divinità di Cristo. Organizzatore della vita ecclesiastica romana, papa Silvetro I fece costruire le prime grandi basiliche con l’appoggio, anche finanziario, dell’imperatore Costantino. San Silvestro more nel 335. La Depositio episcoporum del 354 data dal 31 dicembre la sua sepoltura nel cimitero di Priscilla, sulla via salaria. E’ tra i primi a essere onorato come “confessore”, titolo attribuito dal IV secolo in poi a chi, pur senza martirio, ha trascorso una vita offerta a Cristo.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *