Il santo del 3 febbraio: san Biagio vescovo e martire


San Biagio

Biagio visse in Armenia tra il III e il IV secolo, al tempo delle persecuzioni contro i cristiani. Era un medico. Attratto dalla vita religiosa, pensava di entrare in monastero quando, dopo la morte del vescovo di Sebaste, venne eletto suo successore. In seguito ad alcuni interventi miracolosi su persone bisognose, si diffuse presto la fama che il Santo era un guaritore. Si tramanda, in particolare, il racconto della guarigione di un bambino che aveva una lisa di pesce nella gola e stava per soffocare. In preda alla disperazione, la mamma corse a chiedere aiuto a san Biagio che le restituì il figlio sano e  salvo. Ancora oggi si invoca il Santo per il mal di gola, Le feroci e sanguinarie persecuzioni contro i cristiani non risparmiarono il vescovo Biagio. Fu catturato, processato e condannato alla decapitazione.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *