San Giacomo Apostolo

Giacomo, fratello di san Giovanni evangelista, è figlio di Zebedeo e Salome. Pescatore sul lago di Gennesaret, è chiamato da Gesù mentre, con il fratello, sta riparando delle reti (Mt. 4, 21-22). Si pone definitivamente al seguito del Messia dopo la pesca miracolosa, occasione in cui è andato in aiuto ai suoi compagni Andrea e Pietro per ritirare le reti dall’acqua (Lc. 5, 7-10). Gesù lo sceglie come uno dei suoi dodici apostoli e gli conferisce, così come a suo fratello Giovanni, il nome del “figlio del tuono”. E’ uno dei tre apostoli presenti alla risurrezione della figlia di Giairo (Mc. 5,37), alla trasfigurazione sul monte tabor  (Mt. 17,1) e all’agonia nell’Orto degli Ulivi (Mt. 26,37). Dopo la Pentecoste, colmo di Spirito santo, diffonde il suo messaggio in Galilea e in Giudea. Il suo corpo sarebbe stato trasportato in Spagna poco tempo dopo la morte e deposto nella cattedrale di Compostela, e diventerà, a partire dal X secolo, celeberrima meta di pellegrinaggio. San Giacomo è detto “maggiore” per distinguerlo dall’omonimo autore della lettera, cugino di Gesù, è che invece festeggiato il 3 maggio insieme a san Filippo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui