Sant’Andrea Dung – Lac

Nella regione del Tonchino, Annam e Cocincina (ora Vietnam), dal 1625 al 1896, infuriò una violenta persecuzione con la quale gli imperatori e i mandarini misero in atto ogni genere di crudeltà per stroncare la propagazione del Vangelo e della Chiesa. Il totale delle vittime, nel corso di tre secoli, ammonta a circa 130.000. L’eroica resistenza dei martiri, sottoposti a inenarrabili torture nel carcere e nelle miniere, fece rifulgere la gloria del Signore. Giovanni Paolo II, nella domenica del 19 giugno del 1988, canonizzò una schiera di 117 martiri di varia nazionalità, condizione sociale ed eccelsiale: sacerdoti, seminaristi, catechisti, semplici laici fra cui una mamma e diversi padri di famiglia, soldati, contadini, artigiani e pescatori. Un nome viene segnalato tra gli altri: Andrea Dung – Lac, sacerdote, martirizzato nel 1839 e beatificato nel 1900 da Leone XIII. Mentre attraversava il fiume in barca, fu catturato dal segretario del prefetto. Sottoposto a snervanti interrogatori e invitato più volte ad apostatare e a calpestare la croce, resto fermo nella sua fede; mori decapitato. Il 24 novembre è il giorno del martirio di alcuni di questi santi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui