Gesù Cristo Re dell’Universo

L’ultima domenica del tempo ordinario coincide con la solennità di Gesù Cristo Re dell’Universo. La regalità di Cristo è regalità di amore e di servizio, di donazione e di misericordia. Chi mai si sarebbe immaginato un re che viene non per essere servito ma per servire? Che si toglie le vesti e si mette a lavare i piedi dei suoi discepoli? Che entra a Gerusalemme in groppa a un asinello dato in prestito? Che per trono si sceglie la croce? La regalità di Cristo è diversa in tutta da quella che immaginiamo, anche nel giudizio. Quando il Figlio dell’Uomo ritornerà sulla terra non ci chiederà quante pratiche religiose abbiamo snocciolato o a quanti pellegrinaggi abbiamo partecipato, ma quanto abbiamo amato! L’elemento discriminante fra i “benedetti” e i “maledetti” è la forma concretissima dell’amore: ti sei preso cura di chi ti ho messo vicino? E’ commovente la concretezza di Gesù da da bere e da mangiare, visitare, curare, ospitare, vestiore …. Sono quei gesti dell’amore quotidiano, nascosto e silenzioso, che fanno la differenza! Come quei panni lavati e stirati per il vicino di casa rimasto vedovo; come quella visita di ogni sabato alla casa di cura per anziani; come quel sorriso fatto per strada o quel posto lasciato libero sul treno; come quel sacchetto di spesa consegnato ogni settimana…..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui