San Caio papa

Anche qui ci viene in aiuto la Cathopedia. Secondo il “Catalogo Liberiano” Caio, nato a Salona in Dalmazia, è stato il 28° romano pontefice della storia per 12 anni, quattro mesi e sette giorni, dal 17 dicembre del 283 al 22 aprile 296. Eusebio di Cesarea errava nello stimare il suo pontificato a quindici anni. Veniva menzionato nel Depositio Episcoporum del IV secolo (quindi non come martire): X kl maii Caii in Callisti. Fu sepolto nelle catacombe di san Callisto, all’interno di una regione che aveva un proprio accesso dal sopraterra. Non sono noti altri particolari della sua vita.  Di lui si diceva che fosse parente di Diocleziano e che fosse zio di una non meglio identificata santa Susanna, nato a Salona, antica città dalmata. Durante il suo papato ci fu un periodo di pace per la comunità cristiana, infatti l’ultima grande persecuzione, quella di Diocleziano, sarebbe stata scatenata solo nel 303. Per questo sono in dubbio sia il suo martirio  che la sua canonizzazione. Combatte contro le eresie emergenti e dà struttura definitiva agli ordini inferiori dell’episcopato.  La sua tomba, con l’ epitaffio originale, venne scoperta da Giovanni Battista De Rossi. Al suo interno fu rinvenuto l’anello con il quale sigillava le sue lettere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui