Beato Francesco Venimbeni

Francesco Venimbeni nacque nel 1251 a Fabriano (Ancona). Dopo un’infanzia pia e dedicata allo studio, si unì ai Frati Minori francescani all’età di sedici anni, distinguendosi presto per santità e cultura. Alla fine del noviziato andò ad Assisi per ottenere l’indulgenza della Porziuncola e incontrò frate Leone, che era stato segretario e confessore di S. Francesco . Fu proprio Leone a persuadere Venimbeni a scrivere una colta difesa dell’indulgenza. Nel 1316 e dal 1318 al 1321 Francesco fu guardiano di una nuova casa nella sua città natale; devolse poi il denaro proveniente da un’eredità alla costruzione della prima biblioteca francescana. Scrisse una serie di omelie, di cui nulla rimane, e una Cronaca riguardante gli eventi e le date principali della fondazione dell’ordine a Fabriano, di cui rimangono sfortunatamente solo copie frammentarie. Aveva una forte devozione per le anime sante e fu predicatore eloquente ed efficace; persuase tre dei suoi nipoti ad abbandonare il mondo per diventare Frati Minori come lui. Morì intorno al 1322 dopo una lunga malattia; immediatamente iniziò la devozione a lui e il culto fu approvato nel 1775.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui