Beato Giuseppe Allamano
Video
Video

Nipote di san Giuseppe Cafasso per parte di madre, nasce a Castelnuovo d’Asti il 21 gennaio 1851. Frequenta il ginnasio a Valdocco e, come educatore, vanta la presenza di don Bosco. A 22 anni è ordinato sacerdote a Torino ed è subito incaricato della formazione dei giovani seminaristi. A 29 è rettore del più importante santuario mariano della città, dedicato alla « Madonna Consolata », e formatore del giovane clero al Convitto ecclesiastico. Il 29 gennaio 1901 fonda a Torino l’Istituto dei Missionari della Consolata. Il bollettino del santuario, La Consolata, ne dà l’annuncio con un’espressione sibillina: « Il culto della Consolata non sarà soltanto contemplativo, ma attivo ». Con le missioni, il santuario mariano acquisterà una dimensione universale. L’8 maggio 1902 partono per il Kenya i primi quattro missionari, due sacerdoti e due fratelli coadiutori, seguiti, alla fine dello stesso anno, da altri quattro sacerdoti e un laico. Nel 1910 Giuseppe Allamano fonda le Missionarie della Consolata. Muore a Torino il 16 febbraio 1926. La sua salma ora è conservata e venerata nella Casa Madre dei Missionari della Consolata, a Torino. É stato beatificato da Papa Giovanni Paolo II il 7 ottobre 1990 e la sua festa è stata fissata per il 16 Febbraio, giorno del suo ritorno alla Casa del Padre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui