Beato Romano Lysko

Roman Lysko nacque il 14 agosto 1914 ad Horodok, nei pressi di Lviv (Leopoli). Diplomato all’Accademia teologica di Lviv, trascorse la sua gioventù con sua moglie al servizio dei giovani. E’ cosa comune nelle Chiese Orientali cattoliche che dei giovani sposati possano essere ordinati sacerdoti. Così avvenne anche per Roman, che il 28 agosto 1941 ricevette l’ordinazione presbiterale per mano del metropolita Sheptytsky, divenendo così sacerdote diocesano dell’Arcieparchia di Lviv degli Ucraini. Il 9 settembre fu arrestato dal NKVD ed imprigionato a Lviv. Dei testimoni oculari raccontarono che, dopo essere stato torturato, il giovane padre intonò dei salmi con la sua voce possente e venne in seguito murato vivo. Il 14 ottobre 1949 è considerata la data ufficiale della sua morte. Roman Lysko fu beatificato da Giovanni Paolo II il 27 giugno 2001, insieme con altre 24 vittime del regime sovietico di nazionalità ucraina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui