San Lamberto di Lione

Lamberto da giovane prestò servizio alla corte del re Clotario posizione che abbandonò per diventare monaco nell’abbazia di Fontenelle, di cui era abate il fondatore S. Vandregisilo; alla morte di questi, nel 668, Lamberto ne fu eletto successore. L’abbazia era già famosa in Europa per santità e rigida osservanza della regola, e queste virtù vennero ulteriormente rafforzate dal nuovo abate. Tra i suoi discepoli c’erano S. Eremberto, dimessosi da vescovo di Tolosa per entrare a Fontenelle, e S. Condedo, un inglese che diventerà poi famoso eremita. Nel 679 circa Lamberto fu scelto come arcivescovo di Lione, ma non si hanno notizie riguardo a quel periodo della sua vita. L’unica informazione si riferisce all’uso di ritirarsi di quando in quando nell’abbazia di Donzère in Provenza, che egli aveva fondato come filiazione di Fontenelle. Morì nel 688.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui