San Giovanni Crisostomo

Nasce probabilmente nel 349 ad Antiochia (Turchia) da una famiglia aristocratica. In giovane età avverte il desiderio di approfondire il miostero di Dio e di mettersi al suo servizio. Ricevuto il Battesimo verso i 20 anni, compiuta la propria formazione con lo studio della Biobbis e trascorse sei anni di vita ascetica nel deserto. Non reggendo la durezza ndi quell’esperienza, torna ad Antiochia dove, nel 386, è ordinato presbitero e incaricato della predicazione. Il popolo si accorge presto di aver ricevuto un grande dono e accorre in chiesa per ascoltarlo. La sua magnifica eloquenza gli fa guadagnare, dai posteri, il titolo di Crisostomo, “bocca d’oro”. Una delle sue preoccupazioni pastorali, in una cristianità dilaniata da eresie e scismi, è l’unità della Chiesa. Scelto come patriarca di Costantinopoli, presiedendo a una celebrazione dice: “Basta un uomo pieno di zelo per trasformare un popolo.”; questo diventa il suo programma di vita. Con i suoi discorsi condanna le sregolatezze della corte imperiale, per questo viene mandato in esilio e costretto a un viaggio estenuante di 1300 chilometri. Sfinito per le fatiche del viaggio, il 14 settembre del 407, dopo aver ricevuto l’Eucarestia, muore avendo sulle labbra la sua preghiera preferita: “Gloria a Dio in tutte le cose:”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui