IL RITORNO DELLA NAVE SPAZIALE APOLLO 11 DALLA MISSIONE SULLA LUNA

Armstrong, Aldrin e Collins
Armstrong, Aldrin e Collins
Apollo 11 sulla Luna
Apollo 11 sulla Luna
Recupero di Apollo 11
Recupero di Apollo 11

Il 24 luglio del 1969 termina felicemente la prima missione dell’uomo sulla Luna, ossia il ritorno a casa dall’allunaggio della nave spaziale americana Apollo 11, che ammara nell’Oceano Pacifico a circa 640 chilometri da West Island e a 24 chilometri dal punto stabilito per il recupero. I tre astronauti Neal Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins vengono accolti come degli eroi. Il modulo di comando è oggi in mostra al National Air Museum di Washington negli USA. Ricordiamo che questa missione venne finanziata dal governo americano attraverso la NASA in risposta ai continui lanci che nell’Unione Sovietica facevano per dimostrare la supremazia dei russi nel campo aerospaziale. La conquista dello spazio arriderà alla bandiera a stelle strisce con l’allunaggio visto da tutto il mondo (in Italia era pressoché notte quando avvenne) il 20 luglio del 1969, quando lo stesso Armstrong mettendo piede sul suolo lunare disse che “questo è un grande passo per tutta l’umanità”. Ma oltre alla bandiera americana venne piantata sulla luna anche la bandiera sovietica in memoria della competizione che serviva a dimostrare che l’uomo poteva abbattere la barriera dello spazio. Ma i lanci spaziali americani, che risultarono molto dispendiosi, ripresero solamente circa 20 anni dopo con il lancio dello primo Shuttle nello spazio.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *