IL RICORDO DELLA MEDAGLIA D’ARGENTO AL VALORE MILITARE DEL TENENTE TITO SCIPIONE

Targa via Tito Scipione
Targa via Tito Scipione
Via Tito Scipione
Via Tito Scipione
Tenente decorato con medaglia d'argento Tito Scipione di Formia
Tenente decorato con medaglia d’argento Tito Scipione di Formia

Il 24 maggio del 1915 la Grande Guerra aveva cominciato a mietere le sue vittime anche tra i cittadini di Formia, e tra i tanti caduti che insanguinarono le terre del Carso e tennero testa valorosamente alle armate tedesche ed austroungariche ci furono due nostri concittadini che vennero insigniti di decorazioni militari : il Capitano Ferdinando Di Pascale ed il Sottotenente Tito Scipione, decorato con la medaglia d’argento al valore militare con la seguente motivazione: “Slanciatosi animosamente in testa al proprio plotone, al principio dell’avanzata, invitò con l’esempio gli altri reparti a seguirlo. Caduti il Capitano e l’Ufficiale più anziano, mantenne il suo reparto ordinato e composto finche lasciò la vita sul campo. 30 giugno – 2 luglio 1915”

Dieci anni dopo la sua morte l’associazione Combattenti e l’associazione Mutilati, studenti e numerosi cittadini vollero ricordare uno dei suoi figli più eroici che morì per fare il proprio dovere sul campo di battaglia organizzando un corteo alla presenza del commissario Giovanni Adriano per porre una targa alla memoria di Tito Scipione alla strada a lui intitolata il 24 maggio del 1925, al decennale della sua morte. Oggi, a distanza di cento anni dalla sua morte, non lo ricorda quasi più nessuno e anzi la strada  a lui intitolata e pressoché in abbandono.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *