Clima veramente surreale quello che si è vissuto a Formia il 2 giugno, perché non solo la Festa della Repubblica è stata semplicemente ricordata con una corona di fiori deposta ai piedi del monumento ai caduti di Piazza della Vittoria, ma anche perché la festa padronale quest’anno, causa l’emergenza sanitaria, è stata praticamente ridotta all’osso, con la celebrazione delle sante messe durante la Novena in preparazione alla festa, la messa vespertina con i primi vespri, e la messa solenne del 2 giugno nella chiesa parrocchiale di sant’Erasmo a Formia, nel quartiere di Castellone. Per cui una delegazione, composta da membri dell’amministrazione comunale, delle forze dell’Ordine e del Comitato festeggiamenti di sant’Erasmo hanno reso onore ai caduti di tutte le guerre che ci hanno reso un popolo libero, e anche dei morti di Coronavirus in questi due mesi (la Provincia di Latina ne ha avuto fino ad oggi 34). Il sindaco Paola Villa, poi, nel suo post pubblicato su Facebook, ha voluto ricordare in modo particolare sia le donne che i ragazzi. ecco il messaggio del primo cittadino di Formia: “La celebrazione della Festa della Repubblica Italiana è un appuntamento che offre l’occasione di riflettere sulle radici democratiche e il patrimonio di valori del nostro Paese. Data sacra nella nostra memoria e nella nostra storia perchè è stato ottenuto il grande risultato del suffragio universale che ha reso tutti gli italiani, in particolare le donne fino ad allora escluse, di far parte a tutti gli effetti del consesso democratico che decideva alla pari la formazione della Repubblica. Data che i nostri giovani devono conoscere per riconoscere il giusto valore alla democrazia e alla storia costituzionale del nostro Paese. In questo giorno e in questo anno 2020 il mio pensiero va a tutti noi Italiani, popolo dignitoso e solidale per il comportamento tenuto durante l’emergenza Covid-19 e ai militari di tutte le Forza Armate che prestano servizio dentro e fuori i confini nazionali per la salvaguardia della Pace. La Repubblica e la Costituzione, sono valori e guide imprescindibili per ogni italiano che si definisca tale. Viva l’Italia, viva la Repubblica, Viva Sant’Erasmo!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui