Roberto Stabellini

La situazione pandemica non incoragfgia certo le attività produttive riguardo le tasse comenali come Tari, Tosap e Imu, che un componente del direttivo di Fare Latina Roberto Stabellini ha richiesto, per venire incontro alle esigenze delle aziende, chiede la rateizzazione: “L’impennata del contagio delle ultime settimane ed i conseguenti decreti governativi, tendenti a limitare i movimenti e le occasioni di socialità dei cittadini, hanno nuovamente messo in gravissima difficoltà le aziende del settore Horeca, cioè le aziende legate all’accoglienza, alla ristorazione, alla somministrazione e all’intrattenimento in genere. Il MIO, Movimento Imprese Ospitalità, ci informa che finite le feste il bilancio per il settore è nefasto: a capodanno è saltato un cenone su due e Natale è andato deserto, dietro l’angolo si prospettano migliaia di nuovi licenziamenti, tantissime strutture saranno infatti costrette a chiudere nel primo trimestre 2022 per mancanza di risorse finanziarie. Alla luce di questa situazione i rappresentanti del MIO chiedono al governo un urgente scostamento di bilancio per sostenere il settore. Il movimento FARE LATINA esprime il massimo sostegno alle istanze delle imprese di un settore così importante per l’economia, soprattutto considerando i numeri generati dalle imprese della nostra città, che sono ben al di sopra della media nazionale. Pur sapendo che l’aiuto principale possa arrivare dall’azione di governo, riteniamo sia importante che l’amministrazione comunale sostenga le iniziative messe in campo dalle associazioni di categoria come il MIO, e ne condivida lo spirito. Concretamente l’amministrazione potrebbe prevedere un’agevolazione riducendo gli importi e concedendo una maggior dilazione del pagamento delle tasse comunali quali ad esempio Tari, Tosap e Icpa. Certamente noi di FARE LATINA saremo al fianco di queste imprese per favorire ed appoggiare le loro proposte.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui