Il ragazzo accusato della rapina della farmacia del Q4 ha ammesso tutto

Certo Lestrella

Il 30 settembre c’è stato l’interrogatorio in carcere per il 21enne di Latina arrestato venerdì 27 settembre quale autore della rapina ai danni della farmacia del centro commerciale Lestrella  nel quartiere Q4 dell’11 settembre scorso. Il ragazzo, assistito dagli avvocati Cristiano Montemagno e Domenico Bianchi, è stato ascoltato dal giudice per le indagini preliminari Pierpaolo Bortone ed ha risposto alle domande ammettendo le sue responsabilità vale a dire quella rapina messa a segno coltello alla mano e con il volto coperto da una sciarpa. Il sistema di videosorveglianza ne ha reso possibile l’identificazione anche grazie al precedente del colpo al Conad di viale Paganini dello scorso anno. La difesa ha depositato una consulenza relativa ai problemi di natura psichiatrica dai quali sarebbe affetto il ragazzo ed ha chiesto una misura cautelare più lieve vale a dire gli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico oppure il ricovero in una struttura dove potersi curare. Il Gip si è riservato di decidere.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *