Coah Di Rocco durante un  time out - foto di Mario Mosese

L’ultimo turno del girone di andata del girone B della C regionale ha fatto registrare il solito successo del Formia Basketball sul Basket Club la Foresta per 109 a 66. L’altra formazione del sud pontino, il Basket Serapo 85 ha perso contro l’Anzio per 46 a 78 mentre il Sermoneta ha perso contro la Pass Roma per 79 a 64 rimanendo fanalino di coda a quota 2 punti.

Le gerarchie a questo punto sono fin troppo chiare, ma per saperne di più abbiamo incontro coach Gianni di Rocco, capo allenatore del Formia Basketball che ci ha illustrato chiaramente strategie ed obiettivi.

Coach Di Rocco, dopo il girone di andata chiuso senza sconfitte, quali sono le sue sensazioni?

Le sensazioni sono positive perché abbiamo fatto un percorso intatto senza sconfitte, quindi abbiamo 20 punti in classifica e abbiamo mantenuto un ruolino di marcia importante che non era previsto così brillante all’inizio dell’anno.

I play off sono alla vostra portata, come vi state preparando?

I play off sono l’obiettivo che avevamo fissato all’inizio della stagione. Stiamo mantenendo questo obiettivo fino ad oggi, ci stiamo preparando cercando di ottenere il miglior posizionamento possibile, che è una preparazione importante perché si avrà l’eventuale diritto di bella in casa, sarà senza dubbio favorito. E ci stiamo preparando già strizzando l’occhiolino all’altro girone cercando appunto di conoscere, di scrutinare, valutare quali sono le squadre che ragionevolmente possono aspirare ai play off.

Come stanno rispondendo agonisticamente i suoi ragazzi?

Direi che visto il valore del campionato che è sicuramente un gradino al di sotto della passata stagione, i giocatori del Meta Formia Basketball stanno sicuramente imponendo il loro valore tecnico e l’organico che abbiamo a disposizione sia dal punto di vista fisico e sia dal punto di vista dell’esperienza è sicuramente importante, quindi stanno rispondendo con il giusto atteggiamento. Forse se vogliamo rispondere alla parola “agonistico”, fino a questo punto pochi ci hanno, dal punto di vista agonistico, messo in difficoltà, quindi partite vere non ne abbiamo fatte molte. E’ questo è un po’ il mio rammarico perché potrebbe essere un boomerang, un’arma a doppio taglio perché quando poi arriveremo nella parte finale del girone di ritorno ci saranno partite sicuramente più equilibrate, più difficili, perché credo che tutte le squadre nel girone di ritorno stringeranno un po’ i denti per ottenere i propri obiettivi, chi per salvarsi, chi per lottare per i play off.

Il prossimo turno, che corrisponde alla prima del girone di ritorno, lo disputerete ad Anzio. Un pronostico.

Sicuramente è la partita che segnerà, è una partita crocevia, come se si passasse ad un semaforo la prossima settimana. E’ un crocevia che segnerà il nostro futuro, perché qualora si riuscisse ad espugnare ed a imporre la nostra forza anche ad Anzio e si riuscisse a mettere la seconda in classifica a sei punti di distanza, avremo fatto metà dell’opera, e quindi sicuramente è una partita importante. Il pronostico? Noi andremo a giocare come tutte le volte che abbiamo giocato fuori casa per vincerla, abbiamo qualità morali, tecniche, fisiche ed esperienziali tali che non certamente possono essere messe in discussione e quindi andiamo lì per vincerla. Credo che sarà una partita equilibrata.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui