Il presidente Ascom Formia Giovanni Orlandi critico sulle iniziative del prossimo Natale a Formia

Il presidente Ascom Formia Giovanni Orlandi

Il presidente di Confcommercio Lazio Sud Formia Giovanni Orlandi ha espresso delle perplessità sulla programmazione natalizia dell’Amministrazione Comunale: “La pubblicazione della Delibera di Giunta relativa all’indirizzo sulle manifestazioni per il Natale 2019 ha sollevato non pochi  dubbi nella Confcommercio Lazio Sud di Formia, in merito agli impatti sull’economia cittadina e turistica. Nel sottolineare che ancora una volta, si è proceduto  a stilare un elenco di iniziative senza programmare e  senza confronto e coinvolgimento con le imprese -che nel periodo natalizio dovrebbero essere protagoniste –  la Confcommercio Lazio Sud Formia vuole esprimere alcune considerazioni sulle linee contenute nella Delibera d’indirizzo.  In primo luogo, l’Associazione vuole  sottolineare la soddisfazione per il coinvolgimento delle periferie per l’installazione delle luminarie, a vario titolo, nella speranza che vengano coinvolte tutte le aree periferiche e le frazioni. Come già   evidenziato per lo street food, nel periodo estivo, Confcommercio Lazio Sud è decisamente contraria ai cosiddetti Mercatini di Natale, poiché , in una fase di crisi come quella che le imprese cittadine stanno attraversando, rappresentano – anche per la loro capillare diffusione – una concorrenza diretta. Oltretutto molti sono i dubbi tecnici sui destinatari degli spazi e sulla modalità di gestione, in senso generale, dubbi sottolineati anche da un documento di richieste tecniche protocollato all’attenzione del Sindaco la scorsa settimana. Molte  perplessità da   parte di Confcommercio Lazio Sud Formia, anche in merito alla riproposizione – abbastanza onerosa – del Presepe di Sabbia; l’iniziativa , infatti, l’anno passato non ha riscosso successo di affluenza né locale e tantomeno turistica, come già segnalato, allora perché riproporla? Da ultima e non ultima la perplessità, ormai ricorrente in merito a tutta la programmazione turistica degli   Assessorati, sulla totale assenza di un piano di marketing e comunicazione – con relativo budget – nel naturale bacino d’utenza della nostra zona che è storicamente circoscritto alle province di Napoli e  Caserta e alla bassa provincia di Frosinone. Confcommercio Lazio Sud Formia ritiene che tale disattenzione alla comunicazione di eventi e programmi, renda assolutamente inefficaci, dal punto di vista dell’economia turistica, impegni di spesa pubblica rilevanti, come già verificato per la programmazione estiva. Le iniziative natalizie devono avere una finalità sociale ed aggregativa per la comunità locale senza, però, dimenticare   l’impatto positivo sulle imprese e sul loro  lavoro….ma vogliamo organizzare un evento o sviluppare economia turistica?”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *