Logo

Tempo di scelte elettorali: è vero che manca ancora tanto tempo, perché sicuramente il governo Draghi rivedrà la data delle elezioni comunali, in cui anche Formia sarà chiamata a eleggere il nuovo sindaco di Formia, dopo la diststrosa gestione dell’amministrazione Villa, che ha cercato di portare avanti le sue idee un po’ al di fuori delle righe ma finendo di litigare con tutti, istituzioni sovracomunali ed alleati di governo nella gestione dell’amministrazione comunale. Il Partito democratico, rappresentato in opposizione dal consigliere comunale ed ex assessore in due mandati del sindaco Sandro Bartolomeo, è rimasto coerentemente all’opposizione anche se su alcuni punti ha votato insieme alla maggioranza. Ma nell’ultimo consiglio comunale ha staccato la spina insieme ad altri gruppi consiliari, mandando di fatto fuori dall’amministrazione il primo siondaco donna di Formia. Ma si stanno facendo anche degli incontri, in particolare quello che sembra essere una ipotesi suggestiva ma anche molto surreale, che parte da uno degli ex alleati della Villa, che deve far perdonare alla città l’appoggio dato nel 2018 alla “barricadera” formiana, e da uno di questi incontri sembra che proprio da uno degli ideatori, ovvero Maurizio Costa, nel corso di una conferenza stampa, ha confermato la nascita di un gruppo trasversale al quale sta partecipando, oltre allo stesso Costa, anche l’ex sindaco Sandro Bartolomeo. Quest’ultimo sarà di nuovo in campo in prima linea nella prossima tornata elettorale, che è stata subito ribattezzata la “grande coalizione”, nella quale farebbero parte il gruppo di Ripartiamo con voi, una parte del Pd (quella appunto che ha come riferimento Sandro Bartolomeo), ma sono rpevisti anche dei colloqui aperti a Forza Italia e Lega, scatenando le ire di un partiro da sempre collocato nel centro destra, come Fratelli d’Italia. Ma anche il Partito Democratico ha voluto far sentire la sua voce con un comunicato inviato alla stampa cercando di spiegare cosa sta succedendo: “Le recenti dichiarazioni del dott. Maurizio Costa e le ricostruzioni giornalistiche che circolano in queste ore in città richiedono doverose precisazioni. In primo luogo, va sottolineato che non esistono parti di Partito Democratico, ma una unica comunità democratica al lavoro per costruire un progetto credibile per la città. Un progetto che vedrà il nostro partito unito e protagonista del percorso elettorale che ci porterà alle prossime elezioni. Vogliamo, quindi, chiarire che nessun accordo o tavolo è stato aperto con i partiti di centro-destra nè con la lista “Ripartiamo con Voi”rappresentata dal dott. Costa, con il quale non ci sottrarremo al confronto sul tipo di città e progettualità che quella comunità politica vuole mettere in campo. Con tutti, il punto di partenza non potrà che essere la visione di città, che come PD, abbiamo in mente, anche sulla scorta della sua storia amministrativa e dei suoi valori. Su questi temi, siamo pronti a confrontarci, ma lo faremo sempre come PD Formia, unica collettività, consapevoli che il nostro primo obiettivo, non è  solo quello di vincere le prossime elezioni, ma di proporre una piattaforma in grado di presentare e di realizzare una visione complessiva di città. La nostra ambizione è quella di creare un campo democratico largo e credibile che sia al contempo competitivo. Lo faremo nella chiarezza dei percorsi e nella massima condivisione delle scelte, con particolare attenzione alla sostenibilità dei programmi e della coalizione.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui