Il mistero delle fontane senz’acqua a Latina: reportage di CasaPound Latina

E’ un reportage fatto dai militanti di CasaPound Latina sulle fontane della città, ed ecco quello che dicono gli stessi militanti sulle fontane: ” Secondo quanto emerge da una ricerca sull’Albo Pretorio, nel dicembre del 2017 con la gara 180 veniva assegnata la manutenzione di fontane e fontanelle della città ad una ditta di Napoli (Icores srl) per un importo di 60.000 euro. Non sappiamo cosa sia successo, ma la manutenzione non ha mai avuto seguito. Nel dicembre del 2018 vengono pubblicati dal “Servizio decoro, qualità urbana e bellezza beni comuni”, il capitolato speciale di appalto, che riporta un importo complessivo per i lavori pari a 137.400,27 euro e la relazione tecnica dei lavori da effettuare su 16 fontane del capoluogo. Il 28 dicembre 2018 veniva pubblicato l’avviso di indagine di mercato SD002 sul Mepa, invitando le ditte interessate a manifestare interesse con invio della documentazione entro il 25 gennaio 2019. Da quel giorno cala il sipario: questa la sequenza dei documenti rintracciabili sul sito del Comune. La realtà è che, dopo tre anni di amministrazione, la compagine colettiana non è riuscita a trovare la quadra e neppure ad affidare la gestione ordinaria e straordinaria delle fontane pubbliche. Ci chiediamo ovviamente quali siano i motivi di tale ritardo, e a quali complicazioni burocratiche siano imputabili. Probabilmente le responsabilità stanno nel valzer dei dirigenti e degli assessori, nella cronica mancanza di personale, come anche nella solita approssimazione mostrata dalla maggioranza sul decoro della città, sulla gestione del verde pubblico e delle strade. In questo caso non è certo colpa di quelli di prima visto che per far funzionare le fontane basterebbe smuovere la gara, ferma su qualche tavolo degli uffici, magari a fianco a quella della della gestione del cimitero di Borgo Montello. Anche qui chiederemo tramite Pec al servizio decoro lo stato dei fatti, tanto per sapere se saremo mai tanto fortunati da poter ascoltare di nuovo il dolce suono delle acque zampillanti nelle piazze e nei giardini. Mentre il sindaco in pagella si è dato un 7, noi e tutti i cittadini gli assegniamo un 2, “impreparato”.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *