Locandina

E il libro “Mia Indimenticabile Consorte – Dall’epistolario di un Soldato di Bassiano – La Grande Guerra dei Bassianesi”, che contiene un intenso epistolario che il nonno Antonio arruolato durante la Prima Guerra Mondiale, ha tenuto con la moglie, e che Massimo Porcelli ha ricostruito e ampliato in oltre quattro anni di ricerche presso archivi privati e di Stato nasce l’idea dell’incontro Storia e Storie della Grande Guerra tra i Lepini e la Palude. Massimo Porcelli in un interessante scambio con Beatrice Cappelletti, archeologa e insegnante, parlerà al pubblico di come i nostri antenati hanno vissuto uno trai momenti più bui del Novecento. Interverranno inoltre il sindaco Gianfranco Tessitori e l’Assessora alla Cultura Elisa Ricci. L’incontro, che si terrà venerdì 23 luglio alle ore 18.30, si svolgerà nella splendida terrazza del Museo Archeologico Padre Annibale Saggi di Norma, che fu residenza della Famiglia Borghese e prima sede del Comune di Norma.  A pochi giorni dal 135° anniversario della nascita di Antonio Porcelli, il 19 luglio, e in occasione del centenario della tumulazione nel sacello dell’Altare della Patria dei resti mortali del Milite Ignoto, si torna a parlare di come era la vita sui Monti Lepini durante la Grande Guerra, oltre alla paura per i cari al fronte, la povertà, la forza e la dignità di andare avanti, nonostante tutto col poco a disposizione. L’evento si svolgerà nel rispetto delle norme anti COVID-19.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui