Il Jumbo Basket Formia costretto ad emigrare ad Itri

Palestra di Via Emanuele Filiberto

Forse il fatto che all’assessore Zangrillo piaccia la scherma mette in secondo piano gli altri sport, infatti dopo la gaffe dell’asfalto in quel del Campo Sportivo di Maranola, adesso si aggiunge la beffa dei lavori non completati all’impianto sportivo di Via Emanuele Filiberto, quello che si dovrà chiamare a breve Palafabiani. La solita incompetenza di far iniziare i lavori a settembre e non prima come il capitolato prevedeva, poi la lungaggine sul fatto che questi lavori sono stati di fatto mai eseguiti prima e sulla “perdita di tempo” che lo stesso assessore ha dato alle società di basket creando a loro tanti problemi, a cui si aggiunge anche la beffa di avere il Palamendola acquisito al patrimonio comunale  prima e poi non c’è l’agibilità dello stesso. Ma allora quando era di proprietà provinciale, perché il Palavirtus a Fondi e il palazzetto di Cisterna, che sono stati costruiti nello stesso periodo, hanno avuto l’agibilità e Formia no? Di chi è la responsabilità?  Quali documenti mancano? E poi una cosa all’assessore dei lavori pubblici: perché quando ci sono dei lavori consegnati non invita mai la stampa a fare il servizio, che cosa ha da nascondere? Tutte queste domande esigono una risposta anche alla luce di un comunicato al vetriolo che mette in imbarazzo l’Amministrazione Comunale di Formia e redatto dalla società Jumbo Basket Formia, la società che più di altre ha avuto difficoltà e che ha cerato in parte di tamponare, ma questa volta ha dovuto optare per Itri come campo per giocare le partite che rimangono per la prima fase del campionato di Promozione. Ecco il testo: Costretti ad “esiliare”:dopo un intero girone di andata giocato tutto fuori casa, speravamo finalmente di poter tornare finalmente a “casa”, ma ci eravamo illusi……..i lavori alla palestra Fabiani non sono ancora ultimati nonostante le rassicurazioni di chi amministra questa città, da prima di Natale ci siamo sentiti ripetere in continuazione che in “pochi” giorni si sarebbe risolto tutto, questi “pochi” giorni si sono però trasformati in settimane e poi mesi, nel frattempo con enormi sacrifici ci siamo allenati dicendo grazie al Comune di Itri ed al Basket Itri che ci hanno concesso la loro struttura.
Adesso i problemi aumentano, il nostro girone di ritorno doveva essere fatto di sole partite in casa, una casa che non abbiamo e quindi siamo stati costretti ad esiliare chiedendo ospitalità a Itri anche per le partite di campionato, il tutto nell’indifferenza assoluta di chi “governa questa città” e che ci auguriamo che non si ricorderà’ della nostra esistenza tra 18 mesi…….nel frattempo a questi signori vogliamo ricordare che ci chiamiamo Jumbo Basket FORMIA e non Itri…..a cui vanno i nostri più grandi ringraziamenti per esseri resi subito disponibili affinché domenica potessimo disputare la gara contro il Bk Terracina 40.0.”
Un comunicato a cui non bisogna aggiungere altro.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *