Locandina

Il 27 Gennaio di ogni anno è un giorno da non dimenticare mai: l’Italia, con una legge del 2000, ha scelto questa data perchè il 27 gennaio 1945 fu liberato ad Auschwitz uno dei più terribili campi di concentramento. Nel campo fu trovata una pietra anonima dove un prigioniero con un chiodo aveva scritto”Chi saprà mai quello che mi è capitato qui?” – Sinus Formianus di Formia vuole dare il suo contributo per non dimenticare con tre piccoli appuntamenti durante la giornata,on line sulla pagina Facebook SinusFormianus.

Tre contributi video fruibili da tutti,in 3 orari differenti.

Alle 10,00 Martina Carpino leggerà due brani; Il primo tratto da “Sopravvissuta ad Auschwitz” di Emanuela Zuccalà –

Il secondo brano è invece tratto da “Portico di Ottavia 13” di Anna Foa. –

Alle 16,00 e alle 20,00 Ugo Forti leggerà un brano tratto da “Il Maestro di Auschwitz” di Otto B Kraus e Salvatore Gonzalez, presidente del Museo del Fronte e della Memoria, ci illustrerà la prima parte di alcuni Cimeli della Shoah.-

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui