Stemma

ATL. CERVARO: Germanelli, Tabiri (49’ st Valente), Oliva, Capraro (48’ st Maddalena), Gennari, Cappelli, Gharfaoui, Dagnese, Grillo, Grossi (29’ st Catalano), Cretella. A disp.: Tronchi, Romanelli, Rufo, Ciaraldi, Martucci, Barbara. All.: Fargnoli.

FORMIA: Avgul, Agrillo (27’ st Tortora), Festa, Pepe, Battaglia, Autiero, Lucignano, Sarr, Zaccaro (42’ st Milone), Petronzio (38’ st Raspaolo), Basso. A disp.: Raso, Pasquale, Cannella, D’Aprile, Nulli, Pergamo. All.: Pernarella.

Arbitro: D’Urso di Roma 1

Assistenti: Angelico-Gabbarini

Reti: 2’ st Zaccaro (F), 39’ st Basso (F), 50’st aut. Festa (C)

Note: al 40’st espulso il dirigente di casa per proteste; ammoniti Oliva (C), Avgul, Pepe, Battaglia, Lucignano, Zaccaro (F), recupero 1’ pt, 6’st.

 Una giornata che il Formia non dimenticherà tanto presto, e pensare che qualche settimana fa questa prospettiva di classifica non era contemplata, ma in questo momento il Formia si trova solamente a quattro punti dalla prima in classifica e soprattutto si trova in piena zona play off, merito anche del rallentamento della dirette rivale per il piazzamento in questa zona della classifica, ma soprattutto è il frutto impagabile del lavoro di mister Mauro Pernarella, che sta piano piano, partita dopo partita, arrivando a risultati che fino ad un mese fa, come si diceva prima,. Non si pensava minimamente, perché i ragazzi biancoazzurri non hanno mai mollato, neanche quando la classifica diceva di no. Ed è lo spirito con cui Zaccaro, al secondo minuto, approfittava di un errore avversario al secondo minuto del primo tempo che riusciva a concretizzare il vantaggio del Formia. Dopo di che, il Formia decideva di addormentare la partita tanto che solo al 39° del secondo tempo arrivava il doppio vantaggio con Basso, e poi, tanto per gradire, il Formia si segnava da solo il 2 a 1 finale con un autorete di Festa, incredulo perché di solito lui la mette dentro nella porta avversaria. Adesso il turno infrasettimanale di mercoledì 10 aprile in casa con l’Aurora Vodice, fanalino di coda della classifica, per consolidare sempre più il secondo posto e quindi avere la speranza che la capolista Mistral Gaeta possa fare un passo falso per avvicinarsi sempre di più.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui