banner 728x90
Logo

Ancora una volta rientra nelle cronache politiche il Consorzio CISSI, per gestire la disabilità nel Golfo di Gaeta dove Formia è comune capofila. Pertanto, in base anche a quello che è accaduto negli ultimi tempi, i capigruppo della maggioranza civica che guida Formia, le liste Ripartiamo con Voi, Formia Vinci, Formia Città in Comune e Un’Altra Città,  hanno elaborato un comunicato per la stampa:

“Tutte le forze politiche e i gruppi consiglieri presenti nel Consiglio Comunale di Formia dal luglio scorso hanno votato all’unanimità affinché Formia rimanga capofila nei comuni del Distretto Socio-Sanitario. Noi, esponenti della maggioranza di governo di Formia, non siamo contrari ad alcuna forma di rotazione democratica del comune capofila. Siamo però convinti che occorre costruire immediatamente, insieme agli altri comuni, il percorso per la nascita di un CONSORZIO per la gestione dei servizi socio sanitari assistenziali nel nostro comprensorio, in modo da dare risposte con servizi funzionali efficaci ed efficienti a 110.000 abitanti dei 9 comuni che compongono il Distretto.  L’assistenza domiciliare agli anziani, lo sportello di ascolto nelle scuole per i minori, il telesoccorso, l’attenzione verso i soggetti non autosufficienti, sono solo alcuni dei servizi presenti nei nostri comuni che siamo convinti il consorzio potrà gestire in maniere più efficace ed efficiente, anche e forse soprattutto a tutela degli abitanti dei comuni più deboli. Inoltre il Consorzio diventerebbe un reale luogo di integrazione dei diversi settori dei servizi sociali, comunali, cosa che non è accaduta in seno al distretto socio-sanitario. Il nostro impegno è estremamente chiaro e lo assumiamo con lealtà di fronte a tutti gli altri comuni del comprensorio: Formia resti comune capofila del distretto per assicurare e guidare il processo di formazione del CONSORZIO, tra i 9 comuni. Siamo convinti che anche gli esponenti degli altri partiti di minoranza del nostro Consiglio Comunale, in particolare quelli di PD e Forza Italia, partiti che ad oggi insistono per il cambio di Comune capofila, faranno sentire la loro voce nei confronti dei rappresentanti provinciali e regionali dei loro partiti in modo che domani mattina alla conferenza dei sindaci del Distretto Socio Sanitario la proposta unanime, dell’intero Consiglio Comunale di Formia, si realizzi.”

 

banner 728x90