Il consigliere comunale Calandrini chiede l’accesso agli atti per l’aumento delle tariffe del bus


Bus Latina

Il senatore e consigliere comunale di FdI Nicola Calandrini ha annunciato una richiesta di accesso agli attiper fare luce sull’aumento dei biglietti per il trasporto pubblico locale di Latina. Nei giorni scorsi erano state annunciate delle novità per il nuovo anno sul fronte del trasporto pubblicogestito da Csc, con le agevolazioni particolari per studenti, over 65 e fasce di reddito basse. Ma l’opposizione aveva immediatamente denunciato un aumento del costo dei biglietti. Ecco quello che ha detto Calandrini:  “L’atto è già pronto per essere depositato presso gli ufficie servirà a capire cosa ha indotto la giunta di Latina a rivedere il costo dei biglietti per i bus, a poco più di un anno dall’avvio del servizio con il nuovo gestore scelto tramite gara pubblica. La delibera di giunta che ha disposto la rimodulazione del costo dei biglietti singoli prevede aumenti non trascurabili, con il biglietto singolo che passa da 80 centesimi a 1,20 euro, fino a 2,30 euro se comprato a bordo del bus. Si tratta di rincari esosi e che potrebbero scoraggiare l’utenza ad usufruire del tpl preferendo piuttosto il mezzo privato. Dalla richiesta di accesso agli atti auspico che emergano elementi precisi, a partire dalle motivazioni che sono alla base degli aumenti e la relativa documentazione con cui Csc ha chiesto l’aggiornamento del costo dei titoli di viaggio, ammesso che tale richiesta sia partita dal gestore e non sia stata invece una iniziativa del Comune, aspetto che non si evince dagli atti ufficiali ad ora disponibili. Ritengo inoltre giusto chiarire quanti biglietti e abbonamenti sono stati venduti nel 2019  e quanto è stato ricavato, per poter capire quanto si calcola di incassare dagli aumenti scattati nel 2020, e cosa si intende fare con questo extra dovuto alla maggiorazione dei titoli di viaggio. Infine con la richiesta di accesso agli atti chiedo di sapere se la Segreteria-Direzione Generale si è espressa sulla delibera di giunta e con quali termini. Tutto questo è un chiarimento doveroso nei confronti della cittadinanza che subirà le conseguenze dell’aumento dei costi del servizio di trasporto pubblico”. 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *