Comune di Formia – foto di Pietro Zangrillo

Dopo aver individuato la stanza nella quale spostare il COC, pèerché nella sala Falcone – Borsellino c’è la sede operativa dei tampono rapidi dei medici che sono a disposizione per fare questo tipo di rapida analisi, il commissario prefettizio Silvana Tizzano ha richiamato due ordinanze, quella del 5 marzo 2020 e del 19 marzo 2020 per l’attivazione del COC in seguito all’emergenza sanitaria del Covid, come recita l’ordinanza, è stata “ravvisata l’esidenza di dover modificare le richiamate ordinanze sindacali”, firmando una ordinanza, la n.1 del 25 gennaio del 2021 individuando tutti i responsabili dei servizi delle funzioni di supporto, tra dirigenti e funzionari, per essere d’auto allo stesso commissartio riferendosi alla nuova sede scelta per tenere apertto il Coc, operando di concerto con tutte le forze dell’ordine, la Protezione Civile e la Croce Rossa Italiana. Resta presenta anche la possibilità di coinvolgere, all’ occorrenza, tutto il personale comunale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui