Il codice Ventotene e dimensionamento Dante Alighieri di Formia

Marita Rita Manzo
Marita Rita Manzo

All’Istituto Comprensivo Formia 1 ‘Dante Alighieri’ venga assegnato un codice meccanografico diverso rispetto alla sede staccata di Ventotene. E’ la richiesta da valutare in sede di nuovo dimensionamento scolastico che l’Amministrazione comunale ha sottoposto all’Ufficio Scolastico regionale e provinciale e, per conoscenza, al Vicepresidente della Regione Lazio, l’Assessore M. Smeriglio.

Quello meccanografico è il codice che identifica univocamente le scuole e gli istituti dislocati sul territorio nazionale italiano.

Recita la missiva firmata dal Sindaco Sandro Bartolomeo e dall’Assessore alla Pubblica Istruzione Maria Rita Manzo  “Come già enunciato nella delibera di giunta comunale n. 248 del 9 ottobre 2015  l’Amministrazione comunale recepisce l’istanza formulata dall’Istituto Comprensivo Formia I e dalla Dirigenza scolastica di riferimento e propone per quest’ultimo che alla sede staccata di Ventotene vengano assegnati codici meccanografici diversi rispetto alla sede centrale di Formia, relativamente alla scuola primaria e dell’infanzia”.

Spiega l’Assessore Maria Rita Manzo: “La comunanza tra i due presìdi scolastici determina criticità di carattere sia gestionale che didattico. Innanzitutto, crea problemi al corpo docente, a tutti gli insegnanti che, pur volendo operare a Formia, finiscono per essere trasferiti sull’isola. Lo stesso accade anche per gli insegnanti ventotenesi che non hanno la garanzia di poter rimanere a lavorare sull’isola. Questo stato di precarietà pone a rischio la continuità didattica rivelandosi un fattore discriminante che può scoraggiare la permanenza dei docenti all’Istituto ‘Dante Alighieri’”. 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *