Latina Biz – Servizi Notizie Eventi Informazioni Cronaca,Latina Il Carnevale nella Provincia di Latina: divieti e restrizioni

Il Carnevale nella Provincia di Latina: divieti e restrizioni



Carri

Conto alla rovescia per il Martedì Grasso della città di Latina l’ultimo giorno di Carnevale che quest’anno prevede anche il ritorno della sfilata dei carri in centro per un pomeriggio in allegria che prevede anche animazione, musica e coreografie. Una festa dal titolo “Mascherina ti conosco” organizzata dall’Associazione Pro Loco di Latina e  dall’Associazione  Libera Uscitache con il Comune, che si svolgerà dalle 14 alle 18.30. Questo il percorso dei giganti di cartapesta che attraverseranno le vie del centro, che saranno chiuse al traffico: ritrovo e partenza ingresso Parco Falcone Borsellino – via Tito Speri – via Silvio Pellico – viale  delle Medaglie d’oro – piazza della Libertà lato Banca d’Italia – via Diaz – piazza del Popolo – corso della Repubblica – via E. Savoia – largo Nassiyriya – piazza  della Libertà lato Prefettura – Parco Falcone- Borsellino.  Un’ordinanza è stata emanata dal sindaco di Latina Damiano Coletta con una serie di divieti e di prescrizioni in materia di incolumità e sicurezza pubblica e come si legge nell’ordinanza  firmata dal primo cittadino, dalle 14 alle 20 di martedì 5 marzo nell’area dove si svolgerà la sfilata dei carri e nel raggio di 500 metri “sono vietate la detenzione e la vendita per asporto – sia in forma fissa che ambulante – di bevande contenute in bottiglie di vetro, di plastica, in contenitori tetra brik e in lattine”. Gli esercizi e i locali pubblici, come anche i titolari di licenza ambulante “dovranno somministrare bevande da asporto, esclusivamente, in bicchieri di carta o di plastica”.  Sempre secondo quanto viene riportato nell’ordinanza, è vietata, durante lo svolgimento della manifestazione, per tutta la lunghezza del percorso, “la detenzione per la vendita e la vendita di bombolette spray ed altri  oggetti atti a gettare schiuma sotto forma di nebulizzanti e/o schiuma vaporizzata, liquidi e sostanze schiumose. E’ fatto dunque divieto di utilizzare in luoghi pubblici o aperti al pubblico materiale atto a imbrattare persone o cose (bombolette spray, schiume, coloranti vari, farina, uova, polveri pruriginose, creme, etc.); di immettere ed utilizzare, a qualsiasi titolo, lungo il percorso dei carri allegorici e nelle zone circostanti materiali e artifizi pirotecnici (botti, petardi,  etc.) e/o contenitori, siano essi  bicchieri, bottiglie o altre tipologie, in vetro, ovvero in metallo o materiali similari, comunque potenzialmente suscettibili di diventare pericolo per l’incolumità pubblica e/o strumento di offesa”.  Per garantire una manifestazione in sicurezza, il sindaco di Latina con il suo provvedimento vieta anche di “sostare o attraversare la carreggiata davanti ai carri allegorici in movimento, di avvicinarsi a distanza non di sicurezza, anche lateralmente, ai carri allegorici mentre fermi vengono compiute esibizioni da parte dei gruppi e scuole di danza, di salire sui carri anche quando sono fermi per le esibizioni”. Infine la raccomandazione agli adulti: i “minori che partecipano alla sfilata dovranno essere adeguatamente sorvegliati da accompagnatori adulti, durante lo svolgimento della stessa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *