Luis De Pablo

Un ricordo quanto meno doveroso quello del Campus di Musica di Latina nei confronti di  Luis De Pablo, il compositore spagnolo e dal 2010 presidente onorario del Festival pontino di musica, morto la notte dell’11 ottobre. In una nota si legge: “È con grande tristezza che si apprende la notizia della scomparsa di Luis de Pablo (1930), dal 2010 presidente onorario del Festival Pontino di Musica, ma fin dagli anni Ottanta amico del Campus Internazionale di Musica e presenza assidua agli Incontri di musica contemporanea del Festival che in questi decenni ha presentato molte sue prime assolute. Due anche nella scorsa edizione del Festival Pontino, affettuoso omaggio ai suoi 90 anni, rinviato nel 2020 a causa del Covid che gli aveva impedito anche di partecipare alla cerimonia con la quale la Biennale di Venezia, riconoscendogli doti di artista sommo, gli aveva conferito il Leone d’oro alla carriera”. Il Campus ha ricordato che a Latina, presso l’Istituto di Studi Musicali ‘Goffredo Petrassi’, è conservato il suo archivio: “Uomo dalla straordinaria cultura animato da un’idea forte di libertà e da una profonda umanità: il Campus è onorato di aver avuto il privilegio della sua amicizia ed è grato di poter conservare a Latina, presso l’Istituto di Studi Musicali ‘Goffredo Petrassi’, il suo prezioso archivio con circa duecento manoscritti autografi, a disposizione di quanti vorranno approfondire lo studio della sua opera. La presidentessa Elisa Cerocchi e tutti gli amici del Campus, profondamente addolorati, abbracciano con molto affetto la signora Marta”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui