IL BLACKBERG BK STOCCOLMA BATTE IL CLUB MARISTAS CORDOBA PER 93 A 79 MA RINUNCIA ALLA FINALE

Pallone di Via Santa Apollonia
Pallone di Via Santa Apollonia
Maristas Cordoba
Maristas Cordoba
Blackberg Svezia
Blackberg Svezia
Fair play iniziale
Fair play iniziale

BLACKBERG BK STOCCOLMA: Magnusson 7, Gitchia 16, Wiklund 5, Baakki 15, Espefalt 6, Sellen 12, Gitmis 20, Anderson 6, Tekeste 0, Sillah 6. Coach: Lundin

CLUB MARISTAS CORDOBA: Espinoza 2, Garcia n.e., Corraliza 13, Lazo 9, Zapata 0, Friscia 36, Armenteros 5, Rider n.e., Manchado 1, Cuadrado 13,  Velazquez n.e., Caston 0. Coach: Requena 1° assistente: Fernandez

Arbitri: Tucciarone Vittorio di Itri e Matteis Simone di Itri

La sfida tra due scuole cestistiche diverse, la scandinava del Blackberg e la spagnola della Maristas Cordoba ha visto trionfare nettamente gli svedesi, ma poi alla fine della partita è successo un episodio che ha fatto molto scalpore e ha creato malumori persino nella organizzazione del torneo.

Ma andiamo alla cronaca della partita che è quella che è la più importante. Gli svedesi di coach Lundin non hanno dato scampo alle ripartenze degli spagnoli, tanto che nel primo quarto gli svedesi hanno maramaldeggiato con i ragazzi del califfato di Cordoba per 21 a 13. Il secondo quarto vedeva gli spagnoli un po’ più reattivi, ma gli scandinavi non perdevano un colpo ma il periodo è stato pressoché equilibrato con un leggero svantaggio degli scandinavi per il punteggio di 27 a 25.

Dopo l’intervallo lungo, gli eredi dei nipoti di Thor, figlio di Odino, mantenevano le distanze dai figli dei mori ma il punteggio del terzo quarto è stato essenzialmente in parità, ossia 21 a 21. L’ultimo quarto vedeva invece di nuovo i ragazzi di coach Lundin primeggiare per il punteggio di 24 a 20. Gli scandinavi sono stati essenzialmente fallosi, tanto che gli arbitri hanno fischiato un gran numero di falli contro di loro, ma c’erano essenzialmente tutti. Il miglior marcatore dell’incontro è stato per gli spagnoli un super Friscia con 36 punti, mentre per gli svedesi Gitmis  con 20 punti.

Ma si diceva del giallo, degno di un finale dello scrittore di gialli Simenon che crea il colpevole dal nulla. Mentre si facevano i preparativi per la disputa della seconda semifinale, l’organizzazione ha diramato un comunicato nel quale la squadra svedese, per motivi di prenotazione aerea, rinunciava alla finalissima di sabato per cui disputerà la finale del 3-4 posto al posto appunto degli spagnoli che invece sono stati sconfitti.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *